MAGNETOTERMICI E DIFFERENZIALI

Descrizione categoria

Magnetotermico differenziale 25a

Il magnetotermico differenziale 25A è un dispositivo di sicurezza elettrica utilizzato per proteggere gli impianti domestici e industriali dalla sovraccarico e dai cortocircuiti. Questo dispositivo combina le funzionalità di un interruttore differenziale e di un interruttore magnetotermico in un unico componente. In questo modo, è in grado di rilevare le correnti di guasto e le correnti di dispersione e interrompere l’alimentazione elettrica dell’impianto quando si superano determinati limiti.

Il magnetotermico differenziale 25A presenta diverse caratteristiche che lo rendono un dispositivo di sicurezza molto affidabile. Innanzitutto, è in grado di proteggere l’impianto da sovraccarichi fino a 25 ampere. Dispone di un meccanismo di interruzione rapido che consente di interrompere l’alimentazione elettrica in caso di guasto in tempi molto brevi. Il dispositivo consente di rilevare correnti di dispersione anche di pochi milliampere e di interrompere l’alimentazione quando la corrente di dispersione supera un determinato valore. Grazie a queste caratteristiche, il magnetotermico differenziale 25A permette di proteggere gli impianti elettrici dai guasti e garantire la sicurezza degli utenti.

È quindi un prodotto di sicurezza fondamentale per la protezione degli impianti elettrici civili e industriali. Previene guasti e problemi che potrebbero essere molto pericolosi per la sicurezza delle persone e per la funzionalità degli impianti stessi. È di vitale importanza che gli impianti elettrici siano dotati di un magnetotermico differenziale e che questo sia acquistato da rivenditori autorizzati e professionali come Elmaxweb. Grazie alla vasta gamma di materiale elettrico di qualità e alla competenza tecnica, Elmaxweb rappresenta un punto di riferimento affidabile per coloro che cercano prodotti di alta qualità per la loro sicurezza e quella delle altre persone.

Interruttore magnetotermico differenziale 25°: funzionamento

Il Differenziale magnetotermico 25a è un dispositivo di protezione elettrica che agisce attraverso tre tipi di protezioni: magnetica, termica e differenziale. All’interno del dispositivo, sono presenti due sezioni che lavorano seguendo principi fisici differenti per rilevare e interrompere eventuali anomalie nell’impianto elettrico.

La sezione magnetica del dispositivo rileva immediatamente un cortocircuito, grazie al campo magnetico che si genera in presenza di un improvviso aumento del flusso di corrente. In questo caso, l’interruttore magnetotermico differenziale si attiva rapidamente, interrompendo il flusso di corrente e prevenendo danni all’impianto elettrico e rischi per la sicurezza delle persone.

La sezione termica, invece, si attiva attraverso una resistenza elettrica e una lamina bimetallica che, con la dilatazione termica, si piega fino a scattare. Questo meccanismo permette di rilevare eventuali sovraccarichi eccessivi nell’impianto elettrico, interrompendo il flusso di corrente e prevenendo danni all’impianto e rischi per la sicurezza delle persone.

Infine, la sezione differenziale del dispositivo si attiva in presenza di guasti verso terra o di folgorazioni, interrompendo immediatamente il flusso di corrente e proteggendo le persone da eventuali contatti diretti o indiretti con parti dell’impianto elettrico.

Differenziale magnetotermico 25a       

L’impiego del differenziale magnetotermico 25A negli impianti elettrici civili e industriali è regolamentato da normative e leggi che ne stabiliscono l’obbligatorietà e le caratteristiche tecniche necessarie. In Italia, il principale riferimento normativo è il Decreto Ministeriale del 37/08, che stabilisce le prescrizioni tecniche per la progettazione, l’installazione e la manutenzione degli impianti elettrici a bassa tensione. In particolare, l’articolo 5 del decreto prevede l’obbligo di installare un dispositivo di protezione differenziale con una sensibilità massima di 30 milliampere (mA) e un’interruzione di corrente massima di 500 milliampere (mA) per ogni circuito dell’impianto elettrico.

Esistono anche altre normative che regolano l’impiego del differenziale magnetotermico 25A in specifici contesti. Ad esempio, la norma CEI 64-8 prescrive l’installazione di un differenziale magnetotermico 25A con sensibilità massima di 300 milliampere (mA) nei circuiti che alimentano piscine, bagni turchi, saune e vasche idromassaggio. Altre normative regolamentano l’utilizzo del differenziale magnetotermico 25A in contesti specifici, come ad esempio le installazioni fotovoltaiche o gli impianti industriali.

L’impiego del differenziale magnetotermico 25A negli impianti elettrici civili e industriali è regolamentato da normative precise che ne stabiliscono l’obbligatorietà e le caratteristiche tecniche necessarie per garantire la massima sicurezza delle persone e delle cose.


Visualizzazione di 1-28 di 611 risultati