MORSETTI

Descrizione categoria

Morsetti elettrici

I morsetti elettrici ricoprono un ruolo di primaria importanza negli impianti elettrici, dal momento che costituiscono il punto di connessione e distribuzione dei circuiti. Grazie alla loro funzione, tali dispositivi vengono ampiamente utilizzati nello svolgimento delle attività lavorative degli elettricisti professionisti.

Risulta quindi fondamentale che i morsetti elettrici garantiscano elevati standard di qualità, performance ed affidabilità nel tempo, al fine di assicurare l’integrità dei cablaggi e la sicurezza degli impianti e degli operatori. A tal fine, è consigliabile che gli elettricisti acquistino tali prodotti solo da rivenditori certificati di materiale elettrico online, in grado di fornire morsetti validati secondo le normative di riferimento.

Negozi specializzati come Elmax Web, attraverso i propri canali di e-commerce dedicati alla distribuzione di materiale elettrico, consentono infatti agli utenti di reperire morsetti elettrici marcati CE e qualitativamente testati, in conformità ai più elevati standard tecnici ed etici. Ciò permette agli operatori del settore di poter disporre di accessori elettrici sicuri e durevoli, idonei a soddisfare le esigenze derivanti dalle moderne tecnologie in ambito di installazione e manutenzione di impianti.

 

Morsetti elettrici: classificazione e campi di applicazione

La classificazione dei morsetti elettrici prende in considerazione il metodo per fissare e contattare il conduttore elettrico. Esistono diverse tipologie di morsetti, ciascuna adatta a specifiche applicazioni in base alle caratteristiche tecniche dei cavi da collegare e alle sollecitazioni meccaniche ed elettriche.

I morsetti a vite impiegano un meccanismo di avvitamento per stringere il conduttore tra una parte fissa e una mobile. Si tratta di una soluzione semplice ed economica, adatta per cavi isolati di piccola sezione. Una variante sono i morsetti a vite con molla, che agevolano l’inserimento del cavo garantendo una migliore pressione di contatto grazie alla spinta elastica.

I morsetti a leva si basano sul principio della leva per comprimere il cavo. Sono adatti a cavi nudi, poiché non risultano danneggiati dall’avvitamento, e offrono un’ottima resistenza meccanica agli urti e alle vibrazioni. Una evoluzione recente è rappresentata dai morsetti a blocco rapido, che consentono di fissare e rilasciare rapidamente i cavi senza l’uso di attrezzi.

Particolare menzione meritano i morsetti a compressione: il cavo viene inserito in una guaina metallica che, mediante la compressione di una vite o di una molla, lo stringe saldamente. Questo tipo assicura una connessione resiliente anche per cavi non isolati soggetti a sollecitazioni.

Nell’ambito degli accessori cablaggio, i morsetti trovano applicazione in vari settori. Nel campo domestico e dell’elettronica di consumo connettono fili in quadri e apparecchi. In ambito industriale equipaggiano quadri elettrici, macchine utensili, robot. Nel settore dei trasporti sono impiegati su autoveicoli, rotabili ferroviari, aeromobili. Grazie all’affidabilità anche in condizioni estreme, i morsetti consentono di realizzare cablaggi sicuri in tutti gli ambienti in cui è richiesta l’elettrificazione.

La classificazione dei morsetti elettrici considera il metodo per fissare i conduttori, da cui derivano differenti tipologie adatte a specifiche applicazioni in base alle caratteristiche tecniche dei cavi. I morsetti trovano ampio impiego come accessori di cablaggio in diversi comparti, dall’elettronica ai trasporti, pur rispettando sempre standard di sicurezza e affidabilità.

 

Morsetto elettrico: Sicurezza e normative

L’affidabilità e la sicurezza rappresentano requisiti fondamentali per i morsetti elettrici, componenti chiave per la realizzazione di cablaggi sicuri in svariati ambienti. La corretta omologazione e certificazione del prodotto ai sensi delle normative internazionali di riferimento risulta determinante per garantirne il corretto funzionamento nel tempo.

Le principali direttive comunitarie in materia di sicurezza elettrica recepite a livello nazionale sono la norma CEI 61140 che definisce le misure di protezione contro le scariche atmosferiche, e la CEI 60947 relativa agli apparecchi a bassa tensione. Inoltre, riguardo agli accessori di cablaggio strutturato Bticino, è applicabile la norma CEI EN 61535 sui sistemi di cablaggio flessibile.

Tali normative stabiliscono severi requisiti e metodi di prova per quantificare i margini di sicurezza dei morsetti sotto vari profili: tenuta dielettrica, resistenza meccanica, resistenza al calore, infiammabilità, emissione di gas tossici in caso d’incendio. Ulteriori aspetti normati riguardano le marcature, le avvertenze d’uso, le istruzioni per l’installazione corretta dei morsetti e il collegamento dei cavi.

Queste norme consentono di valutare e omologare i morsetti elettrici affinché siano sempre in grado di garantire l’integrità dei circuiti elettrici, la sicurezza degli operatori e degli impianti anche in presenza di anomalie, sovraccarichi o condizioni ambientali avverse, minimizzando i rischi di incendio o folgorazione.

Quindi, i severi protocolli di prova e le normative di settore rendono i morsetti elettrici elementi chiave per realizzare cablaggi certificati che assicurino i più elevati standard di tutela della sicurezza delle persone e dei sistemi, comprese le soluzioni di cablaggio strutturato.


Visualizzazione di 1-28 di 138 risultati